progetto politico Regno Israele

SAUDI KING SALMAN ARABIA ] San Paolo di Tarso ha detto: "mi sono fatto tutto a tutti, per salvare ad ogni costo qualcuno!" .. e poiché, Unius REI ha l'amore e la FEDE creativa, lui può essere, fare e diventare qualsiasi cosa la giustizia e la verità possa, in qualcuno la sua speranza, possa desiderare, di ottenere da me! .. e se poi, qualcuno non crede nei miracoli? poi, non ha senso per lui dire, di credere in Dio! .. tu puoi diventare la invidia di tutti gli ebrei del mondo!




die SAUDI ARABIA48 minuti fa
LorenzoJHWH: Esto es muy urgente... por eso te escribo de nuevo. Los anuncios salieron... pero aún nos faltan 12.304 euros para terminar de pagarlos. Bueno, en realidad los hemos pagado (requisito para publicarlos). El costo fue de 30.256 euros. Y, hasta el momento, hemos recaudado en esta campaña de apoyo y gracias al cardenal Cañizares: 17.952. Nos faltan pues esos 12.304. ¿Puedes, Lorenzo, ayudarnos con una contribución de 6 euros (o de cualquier otra cantidad que te parezca bien) para que podamos pagar esos anuncios de apoyo y ¡gracias! al cardenal Cañizares? https://colabora.hazteoir.org/DEFIENDE_la_libertad_de_los_creyentes Cuento contigo, para ponernos junto al cardenal, en el lado correcto, el de la verdad, el de la libertad. Ignacio Arsuaga y todo el equipo de HazteOir.org P. D. Recuerda que puedes ayudarnos con esa aportación o con cualquier otra cantidad que te parezca posible, aquí: https://colabora.hazteoir.org/DEFIENDE_la_libertad_de_los_creyentes Y, por favor, pásale este correo a tus contactos, amigos y familiares. Con toda certeza, más de uno te lo agradecerá. HO es una entidad de utilidad pública HazteOir.org tiene la declaración de entidad de utilidad pública (ver B.O.E.). Esto significa que todos los donativos que nos hagas antes de final de año se podrán desgravar, en el ejercicio siguiente, en el pago del impuesto correspondiente. Un 50% por los primeros 150€ que nos dones y un 27,5% por el resto. Por ejemplo, si donas 200€ Hacienda te devolverá 88,75€ en 2017.




die SAUDI ARABIA50 minuti fa
Scappato da Boko Haram, ucciso in Italia da un razzista. È morto a causa delle botte Emmanuel Chidi Namdi, il 36enne nigeriano che a Fermo era intervenuto per difendere la moglie dagli insulti razzisti di due uomini, entrambi vicini all'estrema destra (Corriere). "Non è soltanto una rissa un vero disegno razzista dietro questa violenza", la denuncia di don Vinicio Albanesi, che ospitava nella sua parrocchia la coppia, fuggita dalla Nigeria e dalla violenza di Boko Haram, gruppo integralista islamico (Repubblica). Stop Injerencia LGTB (ES,EN) Att. Secretario de Estado, John Kerry. C/c Embajador especial para LGTBI, Randy Berry Mari Carmen Aponte, directora de la oficina para América Latina. C/c Embajador de el Consejo de DDHH de la ONU en Ginebra (Suiza), Keith Harper Le escribo preocupado por la última deriva de su política exterior. El nombramiento de un embajador especial LGTB ha convertido en activistas a sus diplomáticos. Que sus embajadas hayan participado activamente en las marchas del orgullo gay rompe abiertamente con la debida neutralidad que deberían de mantener hacia cuestiones controversiales. Que hayan utilizado a nuestros países para promover en Naciones Unidas una resolución LGTB es lamentable. Respeten nuestra soberanía. Respeten nuestras leyes, nuestros valores, nuestra historia y nuestras tradiciones. Abandonen la tentación de presionar a nuestros gobiernos con sanciones económicas o bloqueos de la ayuda al desarrollo para impulsar o promover su agenda ideológica. Dejen de interferir en debates domésticos y nacionales en donde no tienen nada que decir. En definitiva: STOP a una injerencia ideológica que ya resulta absolutamente insoportable. --- Att. Secretary of State, John Kerry C/c Special Ambassador for LGTBI, Randy Berry. C/c Mari Carmen Aponte, director of the office for Latin America C/c Ambassador of the Human Rights Council of the UN in Geneva (Switzerland), Keith Harper I am writing concerned about the latest derives from its foreign policy. The appointment of a special ambassador LGTB makes yopur diplomats becomes activists Their embassies have actively participated in gay pride marches breaking openly with the due neutrality it should be maintained related with controversial issues. The instrumentalization of our countries at the United Nations to promote a resolution LGTB is regrettable. Respect our sovereignty. Respect our laws, our values, our history and our traditions. Abandon the temptation to pressure our governments with economic sanctions or blockades development aid to boost or promote your ideological agenda. Stop interfering in domestic and national debates where you have nothing to say. In short: STOP to ideological interference which is already quite unbearable.




die SAUDI ARABIA59 minuti fa
Es una vergüenza, LorenzoJHWH: io ho visto ad una sfilata dell'ORGOGLIO GAY, fare pubblicità al bestialismo, camminare a 4 zampe come i cani, vestiti come cani, ecc.. Questa è la civiltà del Talmud per i soli goyim? Sus embajadores salen a marchar en el 'orgullo' gay, Izan la bandera 'rosa' en sus embajadas, Nos utilizan para 'exportar' LGTB por el mundo. Dile al secretario de Estado de EEUU: ¡¡Basta ya de intromisiones ideológicas!! Los yanquis ya no se miden. Izaron la bandera gay en las embajadas. ¡Hasta han llegado a marchar en el orgullo gay! Una intromisión ‘de libro’ en nuestros asuntos internos. Exígeles que paren esta injerencia ideológica LGTB: http://citizengo.org/es/35521-stop-injerencia-lgtb Lo más increíble es que no tienen pudor en verbalizar que sí, que la agenda LGTB “es parte de nuestra diplomacia ahora”. Así lo reconoció la embajadora de EEUU en México, Roberta Jackobson, mientras portaba una pancarta que decía: “La delegación de EU apoya la diversidad”. Si ves el video, te darás cuenta de la “diversidad” que apoya… En Venezuela, lo mismo. No tienen reparos en afirmar que la embajada “está comprometida en promover los derechos humanos de todas las personas, entre ellas las lesbianas, gays, bisexuales, transexuales y transgéneros” Por no hablar de Dominicana donde la presión está siendo insostenible: 7 embajadores, entre ellos el de EEUU, marcharon en el llamado 'orgullo'.. Y no digamos la forzada estrategia de enviar embajadores gays… Este mes ondearon la bandera gay en todas las embajadas de EEUU. ¿Tenemos que aguantar semejante ejercicio de injerencia ideológica? ¡¡Claro que NO!!! http://citizengo.org/es/35521-stop-injerencia-lgtb Como sabes, EEUU creó la figura del embajador LGTB para impulsar su agenda rosa por el mundo. Ahora impulsó una figura similar en el mundo: el relator especial LGTB de Naciones Unidas. Se aprobó el pasado jueves. Como te conté, el proyecto era yanqui, pero hicieron que fuera México, Argentina, Chile, Brasil, Colombia y Uruguay quienes lo presentaran. Sin pudor alguno desde su web reconocen que fueron ellos los autores y que nos han utilizado. ¡¡Increíble!!! ¡Nos tratan como lacayos! Además, según supimos de fuentes confiables, el vicecanciller americano se permitió hacer una ronda de llamadas... Y por si fuera poco, su embajador en la sede de Naciones Unidas en Ginebra, se permitió pasearse por la sala a los ojos de todo el mundo, indicando a los delegados lo que tenían que votar. Ya sabes: amenazas de sanciones económicas o congelación a ayuda al desarrollo… ¡¡¡Colonialismo ideológico!! http://citizengo.org/es/35521-stop-injerencia-lgtb Es una vergüenza. Y ya es hora de decirles que ya está bien, que no toleramos más intromisiones en nuestra soberanía, en nuestras leyes, tradiciones y creencias. La resolución por la que se crea la ‘Gestapo gay’ (el relator especial LGTB) la hemos perdido. Pero afortunadamente y gracias a ti, hemos logrado que se aprueben enmiendas que dejan bastante descafeinado el texto. Son tan importantes que hasta la delegación americana mostró su malestar Para empezar, se amplía el contenido al racismo y la xenofobia. Y además, hay varias enmiendas que apelan al respeto de la soberanía, las propias leyes, los valores éticos y religiosos de los países, etc. Incluso hay dos enmiendas aprobadas en la que se denuncian las presiones externas para condicionar los debates que deben ser sólo internos amenazando con sanciones económicas o la congelación de las ayudas al desarrollo. En definitiva, que logramos echar tanta agua en el vino, que aunque sigue siendo vino, espero que no emborrache tanto. Me cuentan que brindaron con champagne. Pero al menos logramos que no fuera la fiesta que ellos esperaban... Hasta Estados Unidos ha mostrado su queja en su web oficial. Las cosas están así. Y creo que es muy importante que en Estados Unidos sientan que sus intromisiones ideológicas nos molestan. Y nos molestan mucho... ¡Que se enteren! #ObamaGayHome Cualquier novedad, como siempre, te la haré saber. Gracias por participar, por hacer que las cosas mejoren, por evitar que el rodillo LGTB nos pase por encima. Gracias por estar siempre ahí, aportando tu granito de arena. Juntos construimos una sociedad más digna para todos. Un fuerte abrazo, Luis Losada Pescador y todo el equipo de CitizenGO PD. No permitas que EEUU siga tratando de imponer su agenda LGTB en nuestro país. #ObamaGayHome




die SAUDI ARABIA1 ora fa
SUFFERING CAN PURIFY MY FAITH Believers in North Korea’s underground church recite five principles, along with the Lord’s Prayer, at their secret gatherings. The special place of purifying suffering in the spiritual life of this church is striking: 1. Our persecution and suffering are our joy and honor. 2. We want to accept ridicule, scorn and disadvantages with joy in Jesus’ Name. 3. As Christians, we want to wipe others’ tears away and comfort the suffering. 4. We want to be ready to risk our life because of our love for our neighbor, so that they also become Christians. 5. We want to live our lives according to the standards set in God’s Word. "In this you greatly rejoice, though now for a little while you may have had to suffer grief in all kinds of trials. These have come so that your faith—of greater worth than gold, which perishes even though refined by fire—may be proved genuine and may result in praise, glory and honor when Jesus Christ is revealed." (1 Peter 1:6-7) Christian singer, Helen Berhane was arrested for sharing her faith in her home country of Eritrea. She spent almost three years in prison, much of this time in a metal shipping container. Because she would not deny her faith or stop sharing her faith, she was beaten so severely she could not walk. During her time in the containers she wrote new Christian songs and spent her time encouraging other Christian prisoners, as well as witnessing to the prison guards. After her release, she resettled in Europe and has written her prison memoirs in a small book titled, Song of the Nightingale. In the introduction when describing her feelings inside the shipping container prison, she writes: Sometimes I cannot believe that this is my life—these four metal walls, all of us corralled like cattle, the pain, the hunger, the fear. All because of my belief in a God who is risen, who charges me to share my faith with those who do not yet know him. A God who I am forbidden to worship. I think back to a question I have been asked many times over my months in prison: “Is your faith worth this, Helen?” As the guards continue on their rounds, I whisper the answer: “Yes.”[7] RESPONSE: Today I will accept suffering as something that can prove and purify my faith. PRAYER: Lord, thank You for those trials and challenges that help me be more like You. You are worth it all and more!




die SAUDI ARABIA1 ora fa
https://plus.google.com/b/102241578935561402603/110859965000901020922 you're a criminal ideologue, because I ask questions, but do not you ever answer to my questions, because in fact, Islam is a dead demon without reciprocity! OBVIOUSLY, I can not accept the demonic perversion of the Talmud: BM SpA IMF NWO, which is kabbalah black magic, which is the Masonic regime: Rothschild Bildenberg, in all the false democracies without monetary sovereignty! But ISLAM Sharia, is criminal fighting against love of the Christian faith, he's killing: alone yourself. his best Christian allies in this battle that could never win alone! even Jesus of Bethlehem said, Christians are the light of the world and the salt of the earth, then, all those who have made themselves the enemies of Jesus Christ, they are running like crazy towards the opposition, against each other: that is war World nuclear, of course, the whole Masonic AGENDA of the Talmud became the Western perversity: because their real goal is to enslave the entire human race, and then destroy the biblical Jewish Christian civilization! but also ISLAM sharia has the same demonic attitude: to conquer the human race, because Islam has the dhimmi slaves! ] Https://youtu.be/dt2mtnLJO70?list=PLuPE0YaRnppd8RIiD_0gYTi298OyECrwT The Chosenites From Hell




die SAUDI ARABIA1 ora fa
https://plus.google.com/b/102241578935561402603/110859965000901020922 tu sei un ideologo criminale, perché mi fai domande, ma non rispondi mai alle mie domande, perché infatti ISLAM è un demonio cieco senza reciprocità! OVVIAMENTE, io non posso accettare la perversione demoniaca del TALMUD: SpA FMI BM NWO, che è magia nera kabbalah, che è il regime massonico: Rothschild Bildenberg, in tutte le false democrazie senza sovranità monetaria! Ma ISLAM sharia, combattendo la fede cristiana, si sta uccidendo: da solo. i suoi migliori alleati cristiani: in questa battaglia che non potrebbe mai vicere da solo! cioè Gesù di Betlemme ha detto che, i cristiani sono la luce del mondo ed il sale della terra, quindi, tutti quelli che hanno fatto di se stessi i nemici di Gesù Cristo, loro stanno correndo come pazzi verso la contrapposizione: che è la guerra mondiale, certo, tutta la AGENDA massonica del Talmud è diventata la perversione occidentale: anche perché il loro vero obiettivo è quello di ridurre in schiavitù tutto il genere umano, e quindi distruggere la biblica civiltà ebraico cristiana! ma anche ISLAM sharia ha la stessa demoniaca attitudine: conquistare il genere umano, perché anche ISLAm ha gli schiavi dhimmi! ] https://youtu.be/dt2mtnLJO70?list=PLuPE0YaRnppd8RIiD_0gYTi298OyECrwT The Chosenites From Hell




die SAUDI ARABIA2 ore fa
10 ITALIANI SGOZZATI DALL’ISIS COME BESTIE E L’ITALIA PIANGE PER I RIGORI CHE HA PERSO CONTRO LA GERMANIA: QUELLA PARTITA ANDAVA SOSPESA! Posted By redazione on Lug 3, 2016 http://www.centro-destra.it/wordpress/10-italiani-sgozzati-dallisis-come-bestie-e-litalia-piange-per-i-rigori/ dacca – a cura di Giorgio La Porta – L’inno di Mameli non è stato scritto per essere scimmiottato in uno stadio nel giorno in cui 10 italiani sono stati barbaramente massacrati da degli incivili. Lo cantavano i ragazzi che andavano a morire per l’amor di Patria e per difendere l’Italia dall’invasore austriaco. Non ce l’ho proprio fatta ad accendere la tv e sentire quell’inno, vedere uno stadio pieno di gente con la mano destra sul cuore e con la sinistra tenere una trombetta per strombazzare in caso di vittoria. Non è quella la mia Italia. Ho guardato il tg ieri sera con tutti gli approfondimenti possibili sul massacro, ma poi quando la giornalista ha detto: “adesso passiamo agli europei” mi è salita la rabbia più assurda. Ho spento tutto e mi sono messo al pc a scrivere quel post che avete letto, condiviso e commentato in migliaia. E’ vero che la vita debba continuare, ma è pur vero che in questi casi ci voglia il massimo rispetto. Qualcuno mi ha scritto che è come quando muoiono i genitori e giustamente si dovrebbe continuare a vivere. Gli ho risposto che è come se nel giorno dei loro funerali un figlio andasse allo stadio con la trombetta. Questione di sensibilità, delicatezza e dignità. Gli italiani hanno un milione di problemi, sono anche i miei problemi e c’è chi decide di sfogare i propri istinti col calcio e chi preferisce fare altro. Preferisco aprire un foglio bianco e scrivere su qualche riga quando la rabbia mi diventa incontrollabile. L’ultima volta che ho visto la mia Italia orgogliosa di cantare quell’inno di Mameli è stato il giorno dei funerali dei ragazzi di Nassiriya. Ricordo che siamo rimasti ordinatamente in fila per intere giornate per rendere omaggio al Vittoriano a quei ragazzi, morti per un attentato terroristico. Ricordo i pub che chiudevano per rispetto, tanti ragazzi e ragazze mollare tutto, prendere il tricolore e mettersi in fila anche per 10 ore. In questi ultimi anni però, qualcosa è cambiato, ci stiamo abituando agli attentati e li stiamo normalizzando nella nostra mente. Preferiamo pensare ad altro, girare la testa dall’altra parte. L’ipocrisia ci porta a pensare che tanto prima o poi succederà ma non a noi, toccherà sempre agli altri. I fatti di Sesto Fiorentino dovrebbero farci capire quanto siamo ormai ridotti a un territorio di conquista di culture più forti e arroganti. Quando torno nel quartiere dove sono cresciuto e dove per 5 anni ho fatto il consigliere, vedo scritte in arabo, vedo la scuola Carlo Pisacane con uno striscione arabo e mi viene l’angoscia. Quando in quello stesso quartiere, a 4-5 chilometri dal centro di Roma, ai microfoni de La7 sento dire che farsi saltare in aria per Allah è cosa giusta, che la strage di Charlie Hebdo è stata la giusta risposta a vignette provocatorie e così via, è davvero troppo. Oppure sento dire che le donne devono coprirsi per non provocare gli istinti animaleschi degli uomini, che se le donne non si coprono gli uomini sono legittimati a violentarle. Non è questione di razzismo. Chi parla di razzismo e rievoca vecchi fantasmi lo fa solo ed esclusivamente perché con queste cose ci lucra e ci tira fuori un ricco stipendio. I fatti di cronaca delle ultime ore hanno svelato una verità che tutti conoscevamo. C’è un giro di soldi sotto l’immigrazione da far invidia ai migliori traffici di droga. Nessuno di noi è razzista ma dobbiamo constatare che interi quartieri stanno diventando dei ghetti fuori controllo. Dobbiamo constatare che non si tratta di integrazione ma di occupazione lenta e costante. Qualche tempo fa pubblicammo su centro-destra.it la testimonianza di un italiano che viveva in Belgio e che raccontava di come l’occupazione del quartiere abbia avuto inizio dall’acquisto di una casa, poi di una palazzina e poi dell’intero isolato. Quando poi il quartiere era diventato il loro, gli estranei diventavano sgraditi e così le poche case rimaste venivano svendute. In quei quartieri ora non si può entrare neanche con una telecamera, come se fossero luoghi dove non vige la Costituzione Europea e le leggi dello Stato sovrano. Dobbiamo decidere se voltarci dall’altra parte o riprenderci il nostro Paese. Per me è benvenuto chiunque abbia voglia di integrarsi e sia pronto a rispettarmi e a ottenere il giusto rispetto. Non sono tollerante però, con chi mi entra in casa e mi mette i piedi sul tavolo. Sono stanco delle partite di calcio, della tv che vi riempie la testa di stronzate pur di non farvi pensare. Una volta in tv c’erano le lezioni di cultura e si insegnava la grammatica italiana. Adesso pur di inseguire ascolti televisivi alti e introiti pubblicitari si abbassa il livello riempendo la tv di telenovelas e programmi di intrattenimento che vi tengono buoni e zitti davanti alla tv. Stesso vale per la carta stampata che cerca di piazzare più copie possibili. Ho visto qualche mese fa la mia Capitale, Roma salvata per un soffio dallo scioglimento per mafia. Un’ondata di una cinquantina di arresti ma nessuno si è mosso, nessuno è sceso in piazza. Pochi giorni dopo però, un’onda di gente si è riversata all’aeroporto di Fiumicino per l’arrivo di un giocatore, paralizzando lo scalo. Non so neanche chi fosse ma queste cose mi fanno diventare nero. Perché avrei voluto vedere quella folla paralizzare la città, proprio come fanno in Francia e negli altri paesi civili. Ci sono delle persone che sono andate regolarmente in pensione dopo una vita di sacrifici e per colpa della legge Fornero non ricevono la pensione e sono costrette alla fame. No, ma non è il caso di protestare, meglio pensare al circo del calcio. Panem et circenses è l’espressione latina per descrivere questo sistema millenario di controllo delle masse. Dare alla gente il grano necessario per sopravvivere e gli spettacoli dei gladiatori è stata per secoli la ricetta romana per il mantenimento dell’ordine pubblico. Ha funzionato bene, finché non sono arrivati i barbari. Quando le urla dei nostri vicini di casa, sgozzati perché infedeli, copriranno le trombette degli stadi ci accorgeremo di cosa sta avvenendo nelle nostre città. Solo allora potremo fare come gli antichi romani: soccombere in silenzio. dacca. Chissene frega se 10 connazionali sono stati sgozzati come dei cani dai terroristi islamici del Isis solo perché non conoscevano a memoria i versetti del Corano. Noi italiani stasera abbiamo altro a cui pensare. Abbiamo la partita contro la Germania. Dobbiamo credere nella Grande Italia campione del mondo. Poi chissene frega se gli italiani muoiono, se interi quartieri della nostra Italia siano in mano agli islamici che dettano legge e convertono le nostre scuole in moschee; chissene frega se a Roma – Torpignattara qualcuno vada in giro a dire che sia giusto morire per Allah e a farsi saltare in aria. Noi stasera abbiamo altro di molto più importante da fare. Dobbiamo metterci in piedi davanti alla tv con il pugno sul cuore a cantare l’inno. L’inno di quei ragazzi che andavano a morire per difendere la Patria, di quei giovani ventenni che lasciavano tutto per combattere gli austriaci invasori. Chissà se da qualche parte del cielo vi stiano guardando. Spero di no. Se sentirete piovere saranno i loro sputi. Sono morti per un popolo di coglioni. Abbiamo gli invasori in casa e stiamo guardando la partita. Stavolta non ho parole. Mi fermo per non andare oltre. Sono schifato. Mettetevi la fascia al braccio, quella sugli occhi l’avete già. Comunque andrà, l’Italia avrà perso. Gli italiani avranno perso la propria dignità. Vi pensate che in Europa la Germania smetterà di comandare perché avremo vinto una partita? Dai dai, sta per iniziare la partita. Ohi tutti a cantare mi raccomando, siam pronti alla morte, l’Italia chiamò. http://www.centro-destra.it/wordpress/10-italiani-sgozzati-dallisis-come-bestie-e-litalia-piange-per-i-rigori/




die SAUDI ARABIA2 ore fa
I 5STELLE ABBRACCIANDO LA IDEOLOGIA GENDER ED IL MATRIMONIO CON I CANI, E CREDENDO ALLE MENZOGNE DEGLI ISLAMICI, DARANNO IL COLPO DI GRAZIA ALLA SOCIETÀ ITALIANA CHE SI ILLUDE DI CREDERE IN LORO: MA, IN REALTÀ SONO L'ALTRA FACCIA DELLA MEDAGLIA DEL PD! Di Maio in Israele. La delegazione del Movimento Cinque Stelle è arrivata in Israele e ha deciso di tenere un profilo basso. “Siamo venuti prima di tutto per ascoltare”, afferma Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera, in Israele assieme ai parlamentari Manilo Di Stefano e Ornella Bertorotta. “I 5 stelle – riporta Repubblica - ribadiscono la posizione che da tre anni hanno manifestato in Parlamento sulla questione medio orientale e che proprio ieri veniva ripresa dal blog di Beppe Grillo: La soluzione è solo politica e risiede nel rispetto del diritto internazionale, vale a dire nell'applicazione della risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite del 1967”.




die SAUDI ARABIA2 ore fa
A Fermo delitto a sfondo razzista. “Combattiamo chi semina odio” CONDANNIAMO OGNI FORMA DI NAZISMO, MA, LA UE SPENDE PIÙ PER UN IMMIGRATO CHE NON IL 40% DEGLI ITALIANI CHE SONO ORMAI SOTTO LA SOGLIA DELLA POVERTÀ! E TUTTO QUESTO PUÒ ESASPERARE GLI ANIMI! rassegnaOmicidio preterintenzionale con “l’aggravante di aver commesso il fatto con finalità discriminatorie e di odio razziale e di aver agito per futili motivi”. Questa l’accusa formulata dalla procura contro “Amedeo Mancini, ultrà con simpatie di estrema destra” che a Fermo ha colpito e ucciso Emmanuel Chidi Nnamdi, trentaseienne nigeriano intervenuto per rispondere agli insulti razzisti riversati da Mancini contro di lui e la moglie (Repubblicaa). Solidarietà espressa dal capo dello Stato Sergio Mattarella (La Stampa) alla moglie di Emmanuel (intervistata da Repubblica) mentre dura e unanime condanna di quasi tutto l’arco politico all’accaduto.




die SAUDI ARABIA2 ore fa
NON AVREI MAI PENSATO Massimo D'Alema CAPACE DI SCENDERE COSÌ IN BASSO: CHI FA AFFERMAZIONI DEVE ESSERE IN GRADO DI DIMOSTRARLE! Massimo D'Alema DICHIARA SOLTANTO DI ESSERE UN NEMICO DEGLI EBREI! Complottismi su Mossad e Renzi. Il Fatto Quotidiano ha ripreso le accuse di Massimo D'Alema a Renzi, quando lo aveva definito “un uomo del Mossad” (parole riportate dal Corriere) e ha costruito un articolo sulla questione, parlando di un presunto legame tra il primo ministro italiano e i servizi segreti israeliani (che avrebbero finanziato la sua campagna elettorale contro Bersani) che allo stesso tempo però potrebbe essere stato solo un tentativo di screditare proprio Renzi. Le parole più chiare sulla vicenda le dice proprio una fonte del Fatto “Escludo soldi dal Mossad. Sono certo che non esiste alcun documento al Copasir (comitato parlamentare che vigila sui servizi italiani) che dimostri questa tesi”.




die SAUDI ARABIA3 ore fa
Israel and Saudi Arabia are Sisters: https://youtu.be/O-HcbX2Nsyk?list=PLuPE0YaRnppd-TbGlogh2ChRv487h_LyV ] Mike2020able 13:08 They did it [ ANSWER ] because, you give too much importance to Israel? he's too small, and avoid any war, from his point of view! rather, you as Iranian Shiite, you must abolish the Sharia, and realize the secular state theocracy: human rights and freedom of religion, it is in this way, you'll make it impossible to World War ... and shalt make possible the universal brotherhood between Palestinians and Israeli. perché, tu dai troppa importanza ad ISRAELE? lui è troppo piccolo, ed eviterà ogni guerra, dal suo punto di vista! piuttosto, tu come sciita iraniano, tu devi abolire la sharia, e realizzare lo Stato laico teocratico: diritti umani e libertà di religione, è in questo modo, tu renderai impossibile la guerra mondiale... e renderai possibile la fratellanza universale tra palestinesi e israeliani.




die SAUDI ARABIA3 ore fa
NON TI VUOI INTERESSARE DI TERRORISMO ISLAMICO SHARIA? ERDOGAN E SALMAN SHARIA SI INTERESSERANNO A TE ] [ Anticipiamo un articolo tratto dal numero di Tempi in edicola da giovedì 7 luglio (vai alla pagina degli abbonamenti) – Parafrasando quello che Gramsci sosteneva a proposito della politica, è giusto dire che anche se tu non ti interessi del terrorismo, il terrorismo si interessa di te. Puoi fruire dell’ottimo lavoro che sul territorio nazionale svolgono i servizi e le forze di polizia, avendo a disposizione leggi all’avanguardia. Se però tanti tuoi connazionali lavorano all’estero in zone diventate difficili e non sei in grado di tutelarli in modo adeguato; se ritieni che non partecipare a missioni militari in scenari di crisi oltre peace keeping sia apprezzato dai tagliagole ultrafondamentalisti, al punto da indurli a risparmiarti; se sei convinto che il profilo basso paghi, non sei legittimato a meravigliarti quando esplode la tragedia. Né ti è lecito affermare che è stato uno sbaglio, che ce l’avevano in generale con gli occidentali e non con gli italiani, e che è meglio continuare a sperare che non tocchi più a noi. Pensare in questo modo espone ancora di più: nella logica del terrorista è fantastico colpire nella certezza che non ci sarà reazione. Nell’imminenza della strage il presidente del Consiglio e il capo dello Stato hanno adoperato toni duri, coerenti con la gravità di quanto accaduto. Devono seguire i fatti. Senza illusioni. Si è troppo enfatizzata la circostanza – vera – che lo Stato islamico ha perduto negli ultimi mesi aree importanti del territorio che controllava. Forse taluno ha creduto che a ciò seguisse una riduzione degli attentati. La realtà ha dimostrato il contrario: più città e villaggi vengono sottratti all’Is, più l’Is cura il proprio franchising di morte per rendere chiaro di essere vivo e vitale. Questo non vuol dire che non deve proseguire lo sforzo per sradicarlo dai luoghi nei quali è ancora insediato: magari procedendo con un raccordo operativo serio. Smettendo di combattere ciascuno la propria guerra nazionale contro i presunti alleati e iniziando a combattere la guerra di tutti contro l’Is. L’Italia pensa di continuare a starne fuori? È così convinta che una sua partecipazione non legittimerebbe un proprio ruolo verso una maggiore efficacia delle operazioni? Grazie al lavoro che svolgono da anni in Libano, in Iraq e nell’intera area mediorientale, militari e diplomatici italiani avrebbero titolo per recitare una parte originale e positiva: soprattutto in un momento di incertezza determinato dalle imminenti elezioni negli Stati Uniti. Non è il caso di accelerare gli sforzi contro l’Is prima che un successo di Trump accentui il tratto isolazionista seguito finora (con non poche incoerenze) da Obama? Ovvero prima che un successo di Hillary Clinton accentui lo squilibrio della singolare e non dichiarata alleanza fra nemici, per esempio riprendendo a considerare Assad il pericolo numero 1? Loro dicono, noi non ascoltiamo? Con una preoccupazione cresciuta dopo Dacca. Tutti sanno che l’Is annuncia le proprie iniziative, indica obiettivi che poi persegue. Lo fa non in modo criptico: nel numero di aprile di Dabiq, la rivista ufficiale dell’Is, dopo che da novembre ogni mese aveva dedicato una sezione ai successi militari in Bangladesh, vi erano segnali inequivoci su quanto sarebbe accaduto nella capitale. Era uscita un’intervista a un soggetto presentato come il nuovo emiro locale. Sempre Dabiq nell’ultimo numero esprime elogi verso un altro combattente bengalese, conosciuto come Abu Jundal al-Banghali. Era accaduto qualcosa di simile a ottobre con un’intervista a colui che dopo qualche giorno avrebbe organizzato le stragi di Parigi. La dicono e non ce ne curiamo? Proprio perché la dicono, vanno seguiti con attenzione rafforzata e mirata ai luoghi, soprattutto in Asia – fra Indonesia, Singapore, Malesia e Filippine – nei quali ci sono italiani che lavorano. Il tutto senza trascurare quello che non è un dettaglio. Abbiamo un sistema di sicurezza fra i migliori al mondo: non reggerà per molto ridotto all’osso, come è da più leggi di stabilità. I sacrifici, le competenze e il senso del dovere non arrivano a dotare di quei mezzi oggi indispensabili, e non sempre e non in modo diffuso disponibili. La sicurezza non è un lusso. Cade sotto la voce della stretta sopravvivenza. Leggi di Più: Anche se non ti interessi del terrorismo, lui si interesserà di te | Tempi.it Follow us: @Tempi_it on Twitter | tempi.it on Facebook




die SAUDI ARABIA3 ore fa
IL PROBLEMA È NELL'ISLAM ] Stato islamico. I nostri politici e intellettuali imparino dal patriarca Sako. La strage di Baghdad non poteva che essere oscurata da quella di Dacca, dove venerdì sono stati trucidate 20 persone, tra cui nove italiani, ma nella notte tra sabato e domenica lo Stato islamico ha compiuto l’attentato più sanguinoso dell’anno. Nella capitale irachena, infatti, un’autobomba imbottita di esplosivo è esplosa nel quartiere di Karrada, nel centro, facendo più di 250 morti e altrettanti feriti. «STRAGE CONTRO L’UMANITÀ». Davanti a una tragedia di queste proporzioni, è ammirevole il comportamento tenuto dal patriarca caldeo Mar Louis Raphael I Sako, come descritto in un articolo di AsiaNews. I politici e intellettuali dell’Occidente avrebbero molto da imparare. Prima di tutto il presule si è recato sul luogo dell’attentato e ha pregato con e per i familiari delle vittime, praticamente tutti musulmani: «Ho visto genitori cercare i propri figli fra le macerie, erano disperati perché non li trovavano. Ho acceso qualche candela, poi ho pregato con loro, con queste famiglie, condannando questa strage contro l’umanità, contro la religione». RICHIAMO AI POLITICI. Poi si è rivolto ai responsabili civili, a coloro che dovrebbero garantire la sicurezza degli iracheni, chiedendo di «mettere da parte gli interessi personali e rafforzare l’unità, la coesione nazionale. È necessario proteggere la vita e le proprietà dei cittadini. Ora tocca al governo e alla classe politica promuovere la riconciliazione, andare al di là degli interessi personali, della cultura settaria, della violenza e della vendetta. Il popolo chiede pace, aiuto». CANCRO PER L’ISLAM STESSO». Il patriarca non ha potuto fare a meno di andare anche alla radice del problema, senza paura di risultare politicamente scorretto. Per questo, dopo aver condannato l’ideologia dell’Isis, «una vera e propria bomba atomica che vuole mietere più vittime possibili», si è rivolto alle comunità islamiche: «Il mondo musulmano deve condannare questa ideologia e cercare mezzi pratici per superarla. Serve un insegnamento moderato dell’islam, che pratichi la tolleranza e la convivenza, la collaborazione e il rispetto dei diritti umani. Deve avvenire un cambiamento all’interno della stessa religione musulmana, perché il terrorismo e le violenze sono un cancro per l’islam stesso». AIUTO AI MUSULMANI. Nessuno ha confuso questo richiamo come un attacco, anche perché, in qualità di responsabile del patriarcato, si è sempre prodigato per aiutare musulmani e cristiani, entrambi vittime della guerra: «Ho mandato 50 mila dollari alle famiglie di profughi di Fallujah e Anbar e abbiamo aiutato almeno 2 mila famiglie musulmane. Ora aspettiamo Mosul, dove dobbiamo mostrare anche in quel contesto la nostra solidarietà». Leggi di Più: Isis. I nostri politici imparino da Sako | Tempi.it Follow us: @Tempi_it on Twitter | tempi.it on Facebook




die SAUDI ARABIA3 ore fa
«Vergine, bella, 12 anni. Prezzo 12.500 dollari. Presto sarà venduta». luglio 7, 2016 SE FATE DELLE RICERCHE STORICHE? I MAOMETTANI HANNO SEMPRE FATTO QUESTE COSE, QUINDI È IL GENODIO IL FONDAMENTO DELLA LEGA ARABA SHARIA. IL PPEGGIORE NAZISMO PROTETTO DA ONU OCI DELLA STORIA DEL GENERE UMANO. L’Isis arretra ma inasprisce il controllo sulle schiave yazide. Ora i jihadisti le mettono in vendita e le sorvegliano attraverso le app per smartphone Il fatto che lo Stato islamico stia perdendo terreno in Iraq e in Siria è una buona notizia per tutto il mondo tranne che per le circa tremila donne (molte delle quali bambine) rapite durante l’invasione dai tagliagole jihadisti del califfo e ridotte a schiave sessuali. Come spiega la Associated Press in un ampio reportage pubblicato martedì, infatti, proprio mentre arretra sul piano militare l’Isis «sta stringendo la presa» sulle donne rapite, in gran parte appartenenti alla minoranza yazida. Ap aggiunge anche un particolare agghiacciante alle numerose testimonianze da incubo già arrivate fino a noi dalle schiave che sono riuscite a fuggire in questi anni: la “novità” è che ora «l’Isis vende le donne attraverso applicazioni per smartphone e condivide dei database che contengono le loro fotografie e i nomi dei loro “padroni” in modo da prevenire meglio i loro tentativi di fuga attraverso i checkpoint del califfato». Mirza Danai, fondatore della ong tedesco-irachena Luftbrucke Irak, conferma all’Ap che negli ultimi due o tre mesi far scappare le yazide schiavizzate dall’Isis è sempre più difficile e pericoloso. Perché i jihadisti si sono messi a dare la caccia e ad ammazzare sistematicamente le persone che le aiutano a fuggire, e perché i soldi per ricomprare la libertà delle donne rapite sono sempre più difficili da trovare. Ma anche perché, si apprende dal reportage, «registrano ogni schiava sotto il suo padrone», quindi in caso di fuga qualunque checkpoint dell’Isis è in grado di riportarla in catene. L’agenzia dice di avere «ottenuto una serie di 48 primi piani» di donne sequestrate dall’Isis che sono riuscite a liberarsi, immagini «simili» a quelle che circolano nel database e nelle app dei miliziani islamisti. Secondo il governo curdo, nei mesi scorsi in media venivano salvate 134 donne ogni mese, ma a causa del “giro di vite” imposto dall’Isis nelle ultime sei settimane ne sono state salvate solo 39. In this Wednesday, May 18, 2016 photo shows a phone image released by Islamic State militants of Nazdar Mahmoud, a 17-year-old Yazidi at Kankhe Camp for the internally displaced in Dahuk, northern Iraq. Ap riporta la traduzione di uno dei messaggi inviati in arabo attraverso una delle app utilizzate dai jihadisti per la tratta delle donne. «Vergine. Bella. 12 anni… Il prezzo ha raggiunto i 12.500 dollari, presto sarà venduta». A mostrare al giornalista questo annuncio commerciale disumano – che «appare tra pubblicità di gattini e di armi» – è «un attivista della comunità yazida le cui moglie e figlie sono detenute come schiave sessuali dai fondamentalisti». In un altro messaggio promozionale inviato in un gruppo WhatsApp invece viene esibita una madre con due bambini di 3 e 7 anni. Prezzo: 3.700 dollari. «Vuole che il suo padrone la venda», scrive l’autore dell’annuncio. Aggiunge il reporter: «Nelle immagini di cui Ap è entrata in possesso molte delle donne e delle ragazze indossano vestiti eleganti, alcune sono pesantemente truccate. Tutte guardano l’obiettivo, piazzate davanti a poltrone imbottite o tende di broccato in quella che sembra la sala da ballo di un albergo logoro. A volte sembrano appena uscite dalle elementari. Nessuna di loro ha più di 30 anni». In this Sunday, May ww, 2016 photo, in Dohuk, northern Iraq. Gli attivisti che hanno portato tutto questo alla conoscenza di Ap sostengono che l’Isis fa molto affidamento sul sistema crittografico che protegge i messaggi di certe app per smartphone. L’agenzia ha assistito ad alcune «trattative relative alle donne sequestrate mentre avvenivano in tempo reale in conversazioni criptate». I post vengono scambiati «soprattutto su Telegram». Anche su Facebook e Whatsapp, sebbene in misura minore. «Sia Whatsapp controllata da Facebook sia Telegram utilizzano la crittografia end-to-end per proteggere la privacy degli utenti», spiega Ap, e fra gli utenti ci sono anche i jihadisti del Daesh: nessuno può farsi gli affari loro, nemmeno i manager delle loro app. Nel reportage c’è anche la testimonianza Lamiya Aji Bashar, una yazida 18enne scappata nel marzo scorso che ora abita dagli zii a Baadre, nel nord dell’Iraq. Ha perso un occhio e ha la pelle rovinata dall’esplosione della mina che ha ucciso le sue due compagne di fuga di 8 e 20 anni. Nonostante tutto questo si considera fortunata: «Ringrazio Dio perché sono riuscita ad andarmene via da quegli infedeli». Aveva provato più volte a liberarsi, ogni volta è stata ripresa e punita. «Anche se avessi perso entrambi gli occhi, ne sarebbe valsa la pena, perché sono sopravvissuta». Lamiya era stata rapita nell’estate del 2014 a Kocho, nei pressi di Sinjar. I combattenti dell’Isis se la scambiavano fra loro, tutti l’hanno violentata e picchiata. «Da qualche parte, dice, la sua sorella di 9 anni, Mayada, è ancora prigioniera».




die SAUDI ARABIA3 ore fa
Dacca. Mauro: «I capitali sauditi hanno radicalizzato l’islam del Bangladesh» DOVE I CRISTIANI NON POSSONO VIVERE PIÙ! Il paese, da moderato e tollerante, è diventato terreno fertile per i terroristi. Parla l’ex ministro della Difesa: «La persecuzione dei cristiani si intensifica». «È da molti anni che la penetrazione di capitali sauditi in Bangladesh sta cercando di modificare radicalmente la struttura dell’islam». L’onorevole Mario Mauro conosce bene il paese asiatico e non è affatto stupito dalla strage di Dacca di venerdì, nella quale hanno perso la vita nove italiani. A tempi.it l’ex ministro della Difesa spiega come ha fatto il Bangladesh, da paese tollerante e moderato, a trasformarsi in un centro dell’ideologia jihadista. Onorevole, lei conosce molto bene il Bangladesh. Come si spiega un attentato simile? Purtroppo si inserisce nel quadro più ampio di mutamento che il Bangladesh sta vivendo da parecchi anni. Già verso la fine degli anni Novanta si è intensificato un fenomeno di penetrazione dei capitali sauditi nel Paese. Di conseguenza è sorto l’intento di modificare radicalmente la struttura dell’islam presente nel territorio, per far sorgere una figura anti indiana del Sud-est asiatico. Si sono così moltiplicate le madrasse, le scuole religiose dove si apprendono i fondamenti dell’islam, le università ed è cresciuto il numero di “deobandi”, seguaci islamici tipici dell’area indiana. L’islam in questa zona non è andato solo verso la radicalizzazione, ma ha sempre più cercato lo scontro con le altre religioni del Bangladesh e di tutta l’area. I terroristi dell’assalto all’Holey Artisan Bakery Café erano giovani, provenienti da famiglie ricche, frequentavano scuole private. Molto diversi, insomma, dal profilo del classico terrorista emarginato. Non sono per niente stupito. D’altra parte ci sono molti altri esempi che rafforzano la teoria che il radicalismo islamico derivi da ambienti ricchi, perché strettamente connesso al desiderio di prendere il potere. Pensiamo a Osama Bin Laden, figlio di una famiglia potente in Arabia Saudita, paragonabile alla famiglia Agnelli in Italia, in quanto a ricchezza. La religione adesso si è mescolata a dinamiche di potere, come già accaduto in passato, quando nel 1700, 1800 e 1900 l’islam si legava all’ideologia politica. Questo stesso principio può essere collegato anche al nuovo capo dell’Isis bengalese, Tamin Chowdury, che si fa chiamare con il nome di battaglia Shaykh Abu Ibrahim Al-Hanifc. Si dice che sia originario del Canada, Ontario, cresciuto in ambienti benestanti e poi collegatosi al gruppo di islamisti del Bangladesh, dominato da un’ansia di protagonismo e di scelleratezza. Culminata nella strage di Dacca. La premier Sheikh Hasina ha negato la presenza dell’Isis in Bangladesh. Ha dichiarato che ad aver compiuto la strage del bar sono stati gruppi non organizzati presenti nel paese. Credo innanzitutto che le forze politiche in Bangladesh debbano fare chiarezza su quanti gruppi estremisti vivano nel paese e quanti ancora si stiano organizzando. L’Isis sta riuscendo in una strategia di globalizzazione perché attrae chiunque abbia motivi di risentimento, anche nei confronti di chi non applica abbastanza duramente la sharia. Allo stesso tempo però è in grande difficoltà nei suoi propri territori, quelli del Califfato, in cui perde terreno e forze, perciò cerca di puntare sui foreign fighters. La crescita del radicalismo islamico è tumultuosa e il Bangladesh ne è un esempio, visto che alla sua avanzata si oppone solo il partito di maggioranza che si dice laico. Dal febbraio 2013 sono stati assassinati in Bangladesh 40 cristiani, 12 solo nelle ultime 14 settimane. I numeri ci dicono che la persecuzione dei cristiani si sta intensificando, in un paese in cui il 90 per cento della popolazione è di religione musulmana. Purtroppo i cristiani diventano ostaggio di gruppi estremisti, che vogliono dimostrarsi a vicenda di essere il gruppo più musulmano del territorio, e il nome di Dio viene preso in ostaggio. Diceva Giovanni Paolo II: «La difesa della libertà religiosa è la cartina di tornasole per verificare il rispetto di tutti gli altri diritti umani». Perfino all’interno delle stesse fazioni di matrice islamica, tra sunniti e sciiti, o tra gruppi di diversi sunniti, si creano delle spaccature, semplicemente connesse al potere. L’ideologia è strettamente collegata al controllo delle risorse economiche, perché è da questo che poi deriva il potere. E il potere poi a sua volta in breve tempo diventa dittatura, perché o lo si ha tutto o non lo si ha affatto. Questa è la forza delle ideologie.




die SAUDI ARABIA3 ore fa
Terrorismo islamico. Le diverse reazioni all’interno del mondo musulmano davanti all’Isis. ISLAM DEVE ESSERE RIFORMATO O SARÀ UNA TRAGEDIA SENZA PREDENTI PER TUTTO IL GENERE UMANO! C’è chi nega che l’islam c’entri qualcosa, chi capisce che è necessario intervenire ma resta alla superficie e chi ha il coraggio di una denuncia radicale: «Riformiamo l’islam». Dopo ogni attentato compiuto da terroristi che si rifanno all’islam o allo Stato islamico, sia esso a Istanbul o a Dacca o a Baghdad, si assiste sempre allo stesso tipo di reazioni. C’è chi accusa l’islam di essere responsabile, chi nega qualsiasi coinvolgimento della religione, chi dà addosso genericamente al terrorismo e chi incolpa la povertà. Anche il mondo musulmano comincia a dividersi al suo interno. NEGAZIONISMO. Una posizione, che si potrebbe chiamare negazionista e che tende a ignorare il problema, è stata espressa molto bene ieri dal Grande imam della Bosnia, Husein Kavazovic. Dal 2012 almeno 188 musulmani bosniaci sono partiti per la Siria e l’Iraq per ingrossare le fila dell’Isis. Davanti a questa emergenza, in occasione dell’Eid, la festa per la fine del mese sacro del Ramadan, ha dichiarato: «I giovani devono resistere a chi vuole radicalizzarli usando sconosciuti e distanti insegnamenti, presentati come islam e accompagnati da argomenti discutibili». Ciò che predica l’Isis, dunque, non avrebbe niente a che vedere con la religione di Maometto. CAMBIARE L’EDUCAZIONE. Sono tanti però quelli che si rendono conto che il problema esiste, che affonda le sue radici nel Corano ma che non hanno il coraggio o la forza di proporre una soluzione forte, rimanendo così a metà del guado. È il caso del Marocco, dove il 2 luglio il ministro dell’Educazione nazionale ha annunciato che nei programmi scolastici, durante l’ora di educazione religiosa (fino a un mese fa chiamata “educazione islamica”), non verrà più insegnata la sura della Conquista (48) perché «incita i musulmani al jihad». La revisione dei manuali scolastici è un passaggio importante, anche se nascondere le parti più controverse dei testi sacri non basta. «BASTA IPOCRISIA». C’è infine (ma sono pochi) chi propone esplicitamente di «riformare la nostra visione dell’islam». È il caso di Kamel Abderrahmani, studente algerino di 27 anni che vive in Francia, che per AsiaNews ha scritto un breve commento. Kamel chiede ai musulmani di smettere di essere «contraddittori, confusi, disonesti e ipocriti». Non si può secondo lui criticare Daesh perché applica la sharia, quando la «sharia è stata inventata dai nostri “ulema”, predicata nelle nostre moschee e insegnata nelle nostre scuole». Non si può criticare Daesh perché instaura un califfato quando «noi vogliamo un califfato simile a quello del profeta come ben lo descrivono i nostri libri e i nostri imam nelle loro prediche. È un’utopia insegnata da secoli!». RIFORMARE L’ISLAM. Se lo Stato islamico si diffonde, continua Kamel, non bisogna incolpare né gli Stati Uniti, né il Mossad ma «la nostra giurisprudenza, che gli ha dato vita e che è sorta più di 10 secoli fa». Ecco dunque la sua conclusione: «Noi condividiamo la stessa sharia con Daesh, ma purtroppo non la assumiamo e continuiamo a dire che Daesh non ci rappresenta! È davvero strano! Non vogliamo l’instaurazione di un califfato? Non vogliamo instaurare la nostra sharia? Se la risposta è “sì”, non abbiamo che due scelte. O noi raggiungiamo e facciamo alleanza con Daesh, e la smettiamo di recitare la commedia, o riformiamo la nostra visione dell’islam e la spolveriamo di tutto il vecchiume, ossia della sharia e della giurisprudenza inventata dagli ulema! Dobbiamo decidere prima che sia troppo tardi».




die SAUDI ARABIA3 ore fa
Pakistan. Cristiano denuncia musulmano per estorsione e viene condannato a mortE. luglio 1, 2016 Leone Grotti Un nuovo assurdo caso di blasfemia. La prova madre è contenuta in un file audio che i giudici non vogliono ascoltare perché l’islam lo proibisce. In Pakistan una denuncia per estorsione si è trasformata in un processo per blasfemia, che ha portato alla condanna a morte di tre persone: due cristiani e un musulmano. Il primo, Anjum Naz Sindhu, è rettore cattolico di un grande stabilimento scolastico di Gujranwala, gli altri due, Javed Naz (cristiano) e Jaffar Ali (musulmano), sono insegnanti di musica. ESTORSIONE. Tutto è cominciato quando Sindhu ha licenziato il cristiano Naz per aver trafugato e distribuito in modo illecito le copie riservate degli esami. Questo, con l’aiuto del collega musulmano Ali, si è vendicato del rettore ingiungendo di versargli 20 mila rupie (171 euro) e minacciandolo, in caso di mancato pagamento, di diffondere un audio nel quale il rettore pronuncerebbe frasi blasfeme. TRE ARRESTI PER BLASFEMIA. Sindhu ha deciso di pagare la prima somma perché, come rivela un parente, «aveva paura di morire insieme ai suoi cari, sapendo che in Pakistan per blasfemia si può essere condannati a morte anche senza prove». Ma quando l’insegnante è tornato chiedendogli altre 50 mila rupie (428 euro), ha deciso di denunciare il tentativo di estorsione. La polizia dapprima ha arrestato i due insegnanti, recuperando la somma estorta, poi dopo aver sequestrato l’audio nel telefonino degli insegnanti ha denunciato tutti e tre per blasfemia. Il rettore per aver pronunciato frasi blasfeme e gli insegnanti per aver conservato frasi blasfeme sul telefonino. «FALLE NEL PROCESSO». I tre sono stati tutti condannati a morte dal tribunale militare antiterrorismo di Gujranwala. I due insegnanti, inoltre, hanno ricevuto un’ulteriore condanna a 35 anni per estorsione e a pagare un’ammenda di 800 mila rupie (6.850 euro). L’avvocato del rettore, Arif Goraya, ha protestato per la sentenza: «Gli studenti a cui il mio assistito avrebbe ripetuto le frasi blasfeme non sono stati ammessi come testimoni. Durante la requisitoria, ho fatto notare più volte che non esiste alcuna prova diretta delle accuse fatte al mio cliente e che nell’inchiesta ci sono numerose falle». Ad esempio, aggiunge, siccome l’islam proibisce di ascoltare proposizioni blasfeme, nessuno fino ad ora ha mai ascoltato l’audio incriminato per verificare la blasfemia. Un perito esterno ha trascritto l’audio, aggiungendo però che non era in grado di stabilire se la voce fosse quella dell’imputato. «BENVOLUTO DA CRISTIANI E MUSULMANI». Asif Sindhu ha dichiarato a Église d’Asie che le accuse sono tutte false e che se il fratello è andato alla polizia a denunciare l’estorsione è solo perché era conscio di non essere colpevole di blasfemia: «Mio fratello è al servizio della città da una ventina d’anni, le sue scuole accolgono 2.000 studenti ed è benvoluto da cristiani e musulmani. Lui ha denunciato un’estorsione e invece che essere difeso dalla giustizia viene condannato a morte per un’accusa falsa di blasfemia. Con che tipo di giustizia dobbiamo avere a che fare?». Leggi di Più: Pakistan, blasfemia: 3 persone condannate a morte | Tempi.it http://www.tempi.it/pakistan-cristiano-denuncia-musulmano-per-estorsione-e-viene-condannato-a-morte#.V3-Fvu39nQo




die SAUDI ARABIA4 ore fa
DITTATURA DEL GENDER E DISTRUZIONE DELLA SOCIETÀ! ] [ Buona scuola. Nella bozza delle linee guida del Miur si parla di gender. luglio 8, 2016 Leone Grotti. Ci sono anche «superamento e decostruzione dei pregiudizi e degli stereotipi», «discriminazione di genere», «presidi in collaborazione con l’Unar» nelle linee guida per attuare il controverso comma 16 della Buona scuola e decostruzione dei pregiudizi e degli stereotipi», «discriminazione di genere», «presidi in collaborazione con l’Unar», «percorsi di formazione per insegnanti» contro discriminazione di genere, riferimento a piattaforme online che dedicano ampio spazio «all’identità di genere». Tutto questo è contenuto in una bozza, datata 30 maggio e pervenuta a tempi.it, delle linee guida che il Miur sta preparando per indicare alle scuole come attuare il comma 16 dell’art. 1 della Buona scuola. «TEORIA GENDER NON ESISTE». Come più volte scritto da tempi.it, l’articolo è stato redatto in modo tale, rimandando a leggi precise, da dare a tutte le scuole la possibilità di insegnare l’ideologia di genere con la scusa della lotta alle discriminazioni. Per rassicurare le famiglie, smontare la polemica e spegnere ogni inquietudine, il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, dopo aver dichiarato che «la teoria del gender non esiste», aveva fatto inviare ai sovrintendenti scolastici una circolare. Datata 15 settembre 2015, vi si affermava che «la finalità del suddetto articolo non è quella di promuovere pensieri o azioni ispirati ad ideologie di qualsivoglia natura» e che «tra le conoscenze da trasmettere non rientrano in nessun modo né “ideologie gender” né l’insegnamento di pratiche estranee al mondo educativo». Sempre nella circolare si annunciavano linee guida che il Miur avrebbe elaborato con i «rappresentanti di associazioni ed esperti». GENITORI CONTRARIATI. Tra questi c’è anche il Fonags, Forum nazionale delle associazioni dei genitori nella scuola, uno dei gruppi più “inquietati” dalla possibile introduzione nelle linee guida di rimandi all’ideologia di genere. Il Fonags è rimasto molto contrariato dall’incontro con gli addetti del ministero, il 5 luglio scorso, dal momento che non è stata presentata loro alcuna bozza ufficiale. Ma a leggere il testo della bozza datata 30 maggio, qualche elemento di preoccupazione c’è. TORNA L’UNAR. Innanzitutto si parla di «presidi dell’Unar», di cui si ricordano i famosi libretti. L’Ufficio nazionale antidiscriminazione razziale, come ricordava l’anno scorso in una lettera a tempi.it il sottosegretario all’Istruzione Gabriele Toccafondi, non rappresenta un problema in sé. A renderlo problematico è «la “nuova” e ambigua funzione che questo ufficio da tre anni si è di fatto autoassegnato occupandosi quasi esclusivamente di gender quando invece oltre il 75 per cento delle segnalazioni che gli arrivano in merito alle discriminazioni sono di carattere razziale o di fede religiosa. Una evidente deriva ideologica della sua funzione istituzionale». LGBT E ATTACCHI ALLA CHIESA. Per quanto riguarda i riferimenti a «superamento e decostruzione dei pregiudizi e degli stereotipi» di genere, «discriminazione di genere» e quant’altro, non sono altro che i cavalli di battaglia dell’ideologia gender, che nega la differenza sessuale come componente fondamentale dell’identità umana. Anche il riferimento al portale NOISIAMOPARI non è innocuo, visto che tra le esperienze consigliate ai professori ci sono iniziative come quelle di Torino, che ha istituito «il Servizio LGBT per il superamento delle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere». Anche altre esperienze consigliate, con attacchi espliciti alla Chiesa cattolica, non sembrano ideali per la formazione di insegnanti e alunni. COMPITO DEI GENITORI. Trattandosi di una bozza, la speranza è che il Miur l’abbia già rivista e corretta, eliminando i riferimenti espliciti e ambigui che non hanno niente a che fare con la lotta alla discriminazione e alla violenza, e che prima di approvarla la condivida almeno con i rappresentanti dei genitori. Che, secondo la circolare del Ministero, «hanno il fondamentale compito» riconosciuto dalla Costituzione di «istruire ed educare i figli». @LeoneGrotti Foto lavagna da Shutterstock Leggi di Più: Buona scuola. Gender nella bozza linee guida Miur | Tempi.it Follow us: @Tempi_it on Twitter | tempi.it on Facebook



die SAUDI ARABIA4 ore fa
IO SUPPONGO che, dopo di me, Dio non potrebbe dare mai più un RE ad ISRAELE! ] Rina Ariel, mother of terror victim Hallel Ariel: Mother of 13-Year-Old Terror Victim Shares Message of Strength. Jul 7, 2016. The grieving mother of 13-year-old Hallel Ariel, murdered in her bed by a Palestinian terrorist, turns to those consoling her and shares a powerful message of strength. Despite the fact that her young daughter, Hallel Ariel, was murdered by a Palestinian terrorist just days earlier, Rina Ariel stood up before those consoling her and shared a powerful message of strength. There was not a single dry eye as she spoke about her daughter and how the Jewish people will, in the end, defeat the evil that is attacking us today. Watch this inspirational message in the video below. https://unitedwithisrael.org/watch-mother-of-young-israeli-terror-victim-shares-message-of-strength/ =========== post con STOP FOLLIA GENDER mary cryss: STOP IDEOLOGIA GENDER Filippo Savarese, Gravissimo che il MIUR proceda come se il Forum Nazionale delle Associazioni dei Genitori della Scuola (Fonags) non esistesse nemmeno. Le associazioni dei genitori accreditate al Miur devono dare prova di incisività in questa fase, perché se al termine della vicenda ne uscissero irrilevanti sarebbe una sconfitta talmente cocente da meritare serie riflessioni sulla capacità degli attori "istituzionali" attuali di rappresentare le istanze delle famiglie e sulla necessità di riorganizzarsi...



gender #pedofilia #poligamia #shariah, #bestialismo #Bush 322 #Angela Dorothea Kasner Merkel, #Bildenberg: "voi in quale bidone di acido solforico, voi avete sciolto la mia amica tedesca MarlaMarlen?"
















UniusRei3




















































































**********
http://intermatrix.blogspot.it/2014/08/scoperti-veri-mattatoi-islamici-per.html
********
















no! I Said That the Bible is God Himself Made flesh that is, a real Person! Therefore, if you will remain IN THE cards in the middle OF dogmas: etc. .. Standards Requirements THE HOLY SPIRIT IN etc. .. damn you go IN THE HELL! Why: The purpose of your life: and HAVE to report LOVE, in Holy Spirit, ie, true Justice truth, and love, With same Person of Jesus Risen: THAT IS ONE only PERSON true that is, with God Himself, IE LIVING PERSON and not: Of DEATH Sacred Cards, OR DEATH SACRED BOOKS!



shariah LEGA ARABA ] non avete un denaro virtuale Spa come tutti, anche voi? quindi anche voi siete un video di cartone animato, nel video di youtube, che Rothschild può cancellare, in qualsiasi momento! [ IN REALTà, TUTTO IL GENERE UMANO è GIà MORTO!C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce V. R. S. Vadre Retro satana Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo. I.V. B. Ipsa Venena Bibas. Bevi tu stesso i tuoi veleni. ESORCISMO: + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto. Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!



========================**********
http://intermatrix.blogspot.it/2014/08/scoperti-veri-mattatoi-islamici-per.html
********









UniusRei3





[[ se non distruggerai il Sistema? il Sistema distruggerà te! ]] [ Benjamin Netanyahu ] io sento che, loro Massoni Illuminati, loro dicono il "SISTEMA", poi, ad un certo punto li ho sentiti dire: la "ENTITà".. IN OGNI MODO, QUESTO SISTEMA SOCIALE ECONOMICO: MONETARIO: ha rovinato il genere umano, così come i nostri occhi, oggi, possono vedere, I FARISEI ILLUMINATI SONO LA CAUSA PRIMA, e tutte le altre disfunzioni aberrazioni sono la causa seconda.. QUELLI CHE HANNNO CREATO IL SiSTEMA SONo GLI USURAI FARISEI, I COMMERCIANTI DI SCHIAVI, ECC.. QUINDI, TUTTE LE INGIUSTIZIE DEL MONDO NASCONO INSIEME a LORO, POI, io non so, chi può dire: "io posso sopravvivere ad una guerra mondiale nucleare"... no! nessuno lo può dire! [[ se non distruggerai il Sistema? il Sistema distruggerà te! ]]




Benjamin Netanyahu ] lol. gridano in maniera più forte i farisei usurai che non vogliono dare il Fmi Spa Banca Mondiale? oppure, lol. gridano in maniera più forte, i salafiti sauditi egiziani che non vogliono dare la terra?

il genocidio contro gli armeni non potrebbe mai essere, senza precondizioni, è la shariah la causa di ogni genocidio islamico, e la causa di ogni terrorismo islamico.. la shariah è una minaccia estrema per il genere umano.. sembra una forza contro: il satanismo degli Illuminati spa Fmi Farisei Nwo, ma, poiché questa contro di loro: è una guerra che: non si può vincere da soli, poi, la strategia della LEGA ARABA è una strategia perdente! ] PROPRIO IL LORO ATTEGGIAMENTO FARà VINCERE I SATANISTI BUSH 322 KERRY NWO




quindi bisogna condannare il nazismo della shariah che è la ispirazione di ogni genocidio islamico: e che è anche, la ispirazione di ogni violazione di diritti umani, fondamentali, sotto egida (protezione) di quale ONU, di un massone traditore!




Benjamin Netanyahu ] SE, OBAMA, ERDOGAN, SALAFITI, BUSH, ROTHSCHILD, ecc.. loro VENGONO DA ME, A CONDIVIDERE I MIEI VALORI DI GIUSTIZIA? IO LI AMERò CON TUTTO IL mio CUORE! Un uomo spirituale come me: non è vittima di sentimenti di: odio, antipatia, desiderio di vendetta.. che, mai un politico dovrebbe fare il politico, se, lui non ha questa maturità spirituale in lui! Noi dobbiamo metterci intorno ad un tavolo: e analizzare con retta coscienza. una giustizia razionale ed oggettiva: per tutti gli uomini del pianeta: "uguali diritti ed uguali doveri per tutti": la fratellanza universale.. ED IN ALTERNATIVA, NON RESTA ALTRA SOLUZIONE CHE SCENDERE SUL CAMPO DELLA BATTAGLIA!

**********
http://intermatrix.blogspot.it/2014/08/scoperti-veri-mattatoi-islamici-per.html
********







































non possiamo negare che è con metodi brutali, che la LEGA ARABA shariah ha fatto il genocidio dei popoli precedenti! .. e i suoi complici: ONU SPA FMI BCE FED, NATO, UE, USA, Bildenberg, Banca Mondiale, Talmud, OCI e tutti i suoi componenti, stanno per pagare i loro crimini certamente!
LA SHARIA SE LI MANGIA, MATTATOIO PER CANNIBALI ISLAMICI [ VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI, scene destabilizzanti, lo spettatore si assume ogni responsabilità per questa visione, si! ci sono cadaveri che divengono, in una macelleria organizzata, il cibo il nutrimento dello ISIS shariah ]
**********
http://intermatrix.blogspot.it/2014/08/scoperti-veri-mattatoi-islamici-per.html
********

fratellanza universale insieme alle 12 tribù di Israele, amore giustizia verità, uguali diritti ed uguali doveri per tutti ] OVVIAMENTE io credo nel multiculturalismo e nella integrazione, ma, è la LEGA ARABA shariah, SENZA RECIPROCITà, che non ci crede, che ci trascinerà nella guerra mondiale, e che ci ucciderà TUTTI, perché, ONU ha tradito tutti i suoi diritti umani universali
========================
circa il DONBASS, NON HA PIù NESSUN SIGNIFICATO PER STATO DI POLIZIA: NATO CIA BILDENBERG REGIME MASSONICO, CHE IL POPOLO SI SIA ESPRESSO IN MODO COSTITUZIONALE E PLEBISCITARIO! ... VANNO CAPITI: SENZA GUERRA? POI, ADDIO SOLDI FINANZIAMENTI USA UE!










satanisti ed islamici cosa, rivela il loro terrore? ma, i "demo, pluto, giudaico, massone, Illuminati" loro non lo vogliono ammettere, perché, il sangue dei popoli è dolce! satana, Rotschild, Spa, FMI? è tutto, per ciò che è destinato a scende nella fogna, questo è loro re, effimero, non eterno! Io non ho una ambizione personale! Eih, io sono un uomo puro, io sono un consacrato, come un ministro politico universale, per il Regno di Dio dovrebbe essere, tutta la felicità per gli agnostici,


lorenzoJHWH is King Israel, Universal Brotherhood Unius REI Governor on the world

Anzi in internet io non sono neanche una persona reale, infatti nella vita reale, io non vado dicendo queste cose.. io in INTERNET io sono un PERSONAGGIO, ecco perché sarebbe per tutti i miei nemici enormemente dannoso uccidermi.. non si può, infatti, uccidere un Personaggio!

Onestamente, io non credo che, Dio interverrà a salvarci da una tale devastante disastrosa guerra mondiale: di cui la Piramide massonica Spa, di poche persone proprietarie della Finanza Internazioanle, ha disperato bisogno, di ottenere questa guerra, in tempi brevi (perché, i popoli saranno schiacciati da un debito assurdo, che non è la conseguenza di errori politici, ma di logiche matematiche e finanziarie assolutamente criminali) COME DARE SOLIDITà AI DEPOSITI BANCARI CHE ESULANO DAL PRODOTTO INTERNO LORDO DEL PIANETA? QUINDI SE NON SI UCCIDONO I GRANDI TITOLI BANCARI, SI DEVONO NECESSARIAAMENTE UCCIDERE I POPOLI, per poter riaprire un nuovo ciclo monetario: SEMPRE parassitario, devitalizzante, che è usurocratico indebitante, e che necessita di non più di cicli di 60 anni di pace.

PERCHé DEI CRIMINALI FAVORITI da loro LEGGI massoniche CRIMINALI PERCEPISCONO PENSIONI E STIPENDI CHE SUPERANO I 10.000 EURO AL MESE?

BISOGNA DISINTEGARE I GRANDI CAPITALI CHE NON SONO DISPONIBILI ALLA PRODUZIONE O BISOGNA DISINTEGRARE I POPOLI!

Questo potrebbe sembrare un monogo delirante, ma, io merito di essere capito, perché, io ho un amore grande per ogni persona di questo pianeta e, inoltre, io sono l'osservatorio dei martiri cristiani da 25 anni ed è il dolore mi fa parlare in questo modo: infatti, la sofferenza dei martiri cristiani indica che la tragedia di una guerra mondiale nucleare è molto vicina, quanto attesa con entusiasmo da Erdogan per ricostituire il suo impero ottomano! Alcuni, infatti, ritengono la guerra mondiale una ottima oppurtunità!

USA e ONU hanno dato alla LEGA ARABA il diritto sharia nazista Ummah Califfato, senza reciprocità, senza diritti umani, di fare il genocidio dei popoli del mondo!

king shari'a, nazism Salman dell'Arabia Saudita ] [ DALIT DHIMMI GOYM SCHIAVI? se tu credi che Dio ha creato gli schiavi, come i salafiti e i farisei credono? tu hai profanato la santità di Dio, quindi finirai all'inferno insieme alla tua pervertita religione! infatti, per Unius REI, ogni uomo di "buona volontà" del pianeta è suo fratello o sua sorella. USA e ONU hanno dato alla LEGA ARABA il diritto sharia nazismo Ummah di fare il genocidio dei popoli del mondo!




my JHWH, tutti questi pezzi di merda per la troppa scienza, si perdono nella latrina della conoscenza.




Persecuted is Global Assault on Christians ] ecco perché, i Governi USA: Spa GMOS NWO AGENDA TALMUD: sono l'anticristo sul mondo, INFATTI, sono i cristiani il vero obiettivo da distruggere in tutto il mondo, per le Aminnistrazioni del Governo USA CIA NATO, sistema massonico BILDENBERG, SpA FMI FED BCE USUROCRAZIA MONDIALE, ecco perché Israele deve essere distrutto, infatti è la Bibbia che deve essere sconfitta, per il trionfo di: tutte le caterie GENDER (BLASFEMIA APOSTASIA IDOLATRIA) delle bestie di satana: il NAzismo! Quindi, è il sistema umanistico, sacralità e regalità dell'uomo che sono da distruggere, perché l'uomo: deve credere di essere stato trasformato in scimmia evoluta (EPOPEA DEL DIO MARDUK) quindi, deve lavore quale schiavo del SUO padrone fariseo: appunto, come il Talmud ha detto!




L'ISLAM NON PUò PIù ESSERE SALVATO ] [ LA MALVAGITà DELLA TEOLOGIA DELLA SOSTITUZIONE (crimine ideologico di genocidio), E LA SUA applicazione politica NAZISTA, della sharia, indicano anche LA SUA ORIGINE DEMONICA... ISLAM E GENERE UMANO SONO DIVENTATI INCOMPATIBILI!

OGGI L'ISLAM è SOLTANTO UN UTILE KILLER dei Rothschild Farisei anglo-americani, un valido ESECUTORE MATERIALE, contro i cristiani, un assassino SERIALE autorizzato da ONU, proprio il nazista SOTTO EGIDA ONU! Ecco perché, tutti quelli che sono in qualche modo contro Israele, o contro la civiltà ebraico cristiana sono l'anticristo: i nemici dei popoli, i nemici dei principi democratici!




LA SOLUZIONE è RECUPERARE LA SOVRANITà MONETARIA E QUINDI DI CONSEGUENZA COSTRINGERE GLI EBREI A VENIRE IN PALESTINA ] [Inoltre, JHWH ha dato la Palestina in eterno al popolo ebraico, e questo è un problema che la Arabia Saudita soltanto può risolvere: ADESSO! INFATTI è LOGICO AFFERMARE, CHE TUTTA LA LEGA ARABA è SOTTO LA DIREZIONE SAUDITA!




Persecuted is Global Assault on Christians by NWO SpA Rothschild ] e perché i sacerdoti di satana Bush 322 Kerry, LaVey, 187 Albert Pike, Obama GENDER, il loro sistema massonico Bildenberg, ecc.. non hanno fatto il Corano di Satana, oppure, non hanno fatto i Veda di Satana, oppure il Talmud di Satana? Infatti, tutti questi testi sono già di Satana: in qualche modo! ] Questa è una constatazione politica logica, per me, che io sono l'osservatorio del martirio dei cristiani da più di 25 anni!




I maligni uccidono i pacifici cristiani rivelando, in questo modo, la loro intrinseca natura cattiva! Grecia: 61,3% no al referendum, sì 38,7. Tsipras, ora accordo, trattare su debito ]] l'unica cosa che dovrebbe inizare a funzionare è il plotone di esecuzione! [ hanno stampato denaro per oltre 100 volte il prodotto interno lordo del pianeta, quindi, o distruggono i grandi capitali che pretendono un interesse (debito pubblico), o distruggono i popoli nella guerra mondiale! [ la colpa non è della GRECIA, perché, il denaro dei Rothschild SpA costa il 270% del suo valore (fonte scienziato Giacinto Auriti) ] e questa è la verità: hanno fatto un pianeta di Stati tutti indebitati, di poveri sempre più poveri e di ricchi sempre più ricchi (quindi è venuto meno il principio: 1. della integrità territoriale, 2. della sovranità monetaria e, 3. della uguaglianza di tutti i cittidani di fronte alla legge), [ in conlusione: questo è alto tradimento massonico Bildenberg ] l'unica cosa che dovrebbe inizare a funzionare è il plotone di esecuzione!




4 luglio, Obama: la liberta' non viene senza prezzo, 'Ma pagata da tutti le donne e gli uomini militari' ] Obama è un assassino, uno spudorato satanista, un traditore, un attore di Hollywood, perché senza sovranità monetaria non può mai esistere nessuna sovranità politica! ] [ il suo epilogo sarà la tragedia di una ormai inevitabile guerra mondiale nucleare, con almeno 5 miliadi di morti, proprio per colpa del suo sistema massonico usurocratico mondiale SpA truffa monetaria Banca Mondiale!




"Srebrenica fu sacrificata alla Realpolitik" ] non esiste una Realpolitik al di fuori della geopolitica congiunta tra: 1. satanisti massoni USA BILDENBERG NATO, e, 2. i nuovi diritti ONU sharia nazisti della LEGA ARABA: "allah akbar morte a tutti gli infedeli!" Genocidio della TEOLOGIA DELLA SOSTITUZIONE [ Infatti, non sa nessuno che dopo la guerra del Cosovo, su copertura, silenzio, occultamento della NATO CIA network Satellite TV, e dei loro internazionale islamica, galassia jihadista, hanno fatto il genocidio di tutti i serbi nel Cosovo, infatti, hanno distrutto 3000 tra, Chiese, Monasteri e Cimiteri.. furono trucidati soldati della NATO, civili serbi, tutto dopo la guerra, ma, questa è la verità: "NESSUNO NE SA NIENTE!" I tribunali internazionali sono una truffa ideologica, soltanto uno strumento repressivo a servizio degli USA e dei loro interessi geopolitici




Benjamin Netanyahu ] è finta la democrazia tra gli ebrei, Rothschild ucciderà Israele ancora una volta [ è il denaro il vero valore di un Ebreo, quindi, Spa Rothschild hanno il controllo della comunità ebraica mondiale! ] in questo modo, lui preparò Hitler, allo stesso modo ha preparato la LEGA ARABA.. il responsabile di ogni Shoah è sempre rothschild 666 Baal Peor talmud, e se gli ebrei non verranno da me: Israele andrà perduto, ancora una volta! E poi, come al solito la colpa è sempre dei cristiani europei e del Vaticano, quando noi sappiamo che è l'anticristo, SPA Banche Centrali monopolio universale NWO della Massoneria a governare il mondo! Loro gli Illuminati Padroni del mondo, hanno sempre reso impossibile, la espansione territoriale di Israele, pur avendone il diritto con le guerre che ha vinto, poteva prendersi mezzo Medio Oriente! Ad Israele sono stato fatte combattere delle guerre in cui ha rischiato la estinzione, in cambio di niente! è CHIARO: "PER I FARISEI ANGLO-AMERICANI ISRAELE è UN GIOCATTOLO CHE QUANDO NON SERVE PIù DEVE ESSERE DISTRUTTO.

============================

[ auguri ] [ http://www.tempi.it/per-la-prima-volta-in-1-500-anni-non-possiamo-festeggiare-i-nostri-santi-e-il-vescovo-di-mosul-scoppia-a-piangere#.VGJtMMkbPQJ «Per la prima volta in 1.500 anni non possiamo festeggiare i nostri santi». E il vescovo di Mosul scoppia a piangere Video http://www.tempi.it/per-la-prima-volta-in-1-500-anni-non-possiamo-festeggiare-i-nostri-santi-e-il-vescovo-di-mosul-scoppia-a-piangere#.VGH81_SG9DE Leggi di Più: «Isis gente senza Dio»: vescovo di Mosul scoppia a piangere




==================================




Caro Signor Scarola, comprendo e condivido il Suo anelo per salvare il mondo, ma non invierò la Sua email ai miei contatti. Nel giorno del giudizio avrò l'assoluzione per insufficienza di prove a mio carico (si sta illudendo!) e siccome discendo da una famiglia di banchieri ebrei, profitto personalmente del sistema del signoraggio. Che Allah la protegga! BC http://www.forum-mirabella.com/ ----- Messaggio originale -----Da: lorenzo scarola jhwhinri@gmail.com A: info@forum-mirabella.com;




==================

contro i nostri politici corrotti traditori ed assassini! ] è IL SISTEMA MONETARIO CHE HA BISOGNO TECNICAMENTE DELLA GUERRA MONDIALE. [ 10 ott 2014 Oggi ricorre la data di nascita del Prof. Giacinto Auriti nacque il 10 ottobre del 1923 a Guardiagrelein provincia di Chieti. Grande maestro di vita ci ha insegnato la verità sulla moneta. In occasione del 91° anno dalla sua nascita vi riproponiamo un'articolo dell'avv. A.Pimpini. CHI ERA GIACINTO AURITI. Tratto da http://www.simec.org/sim/giacinto-auriti.html

P.S.- PER CONDIVIDERE FARE COPIA E INCOLLA A TUTTO IL TESTO DI QUESTO POST Altre info su www.simec.org www.giacintoauriti.eu

http://www.youtube.com/user/ScuolaAuritianaSimec

==========







Horrifying: Video Of ISIS Militants Executing 1500 Iraqi Army POWs







cristiani sepolti vivi da shariah

====================

io sono progetto politico Regno Israele, vs sistemica guerra mondiale del regime massonico usucratico, Erdogan sharia nazismo ONU OIC, compra milione di dollari di petrolio al giorno, dal califfato ISIS, fa passare i terroristi, ma impedisce a cristiani di mettere in salvo la loro vita, perché Obama è la bestia di satana! anticristo Rothschild che aspira legalmente al trono di Gerusalemme? lui si deve confrontare con me!

==============================

js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));







cristiani sepolti vivi da shariah

evolution is religion